L’età romana. Gli edifici pubblici e le necropoli - AREE DI SCAVO

Grandi Terme (non visitabile)

Messo in luce a partire dall’inizio del Novecento, il complesso delle Grandi Terme è noto solo parzialmente, ed è oggi indagato dall’Università di Udine. Le terme si estendevano su una superficie presunta di ben due ettari e mezzo. Finora sono stati messi in luce il settore dei bagni caldi, quello dei bagni freddi e quello delle aule-palestre, decorati con sontuosi pavimenti musivi (in parte attualmente esposti presso il Museo Archeologico Nazionale).
Un’iscrizione ci restituisce il nome del grande edificio (Terme Felici Costantiniane), collegato alla figura di Costantino il Grande, e permette una sua datazione alla prima metà del IV secolo. L’organizzazione planimetrica è confrontabile con quella delle terme di Costantino a Roma, sul Quirinale, che agirono probabilmente da modello per il complesso aquileiese.


torna a L’età romana. Gli edifici pubblici e le necropoli

   

INFORMAZIONI

  • Indirizzo: Aquileia (UD)