AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

sabato 25 settembre 2021

Luigi Merola

Opera di Luigi Merola

Venerdì 21 giugno 2019 alle ore 19.00 si inaugura presso lo spazio espositivo EContemporary di Trieste la nuova mostra personale di Luigi Merola dal titolo “ETEROGENEO SUSSEGUIRSI DI CEMENTONATURA”.

Questa nuova esposizione determina il  “cementificarsi” di un percorso intrapreso un paio d’anni fa in cui l’artista decide di iniziare, per la realizzazione delle sue opere, a mischiare tessuti coni materiali edili, in particolare il cemento,. 
In questo nuovo percorso oltre alle consuete citazioni dei grandi maestri dell’arte povera ed in particolare di Burri e Calzolari, Merola riprende un elemento determinante e già usato in passato: la Natura. 

Infatti il cuore dell’opera nasce da carte acquarellate dall’artista e lasciate in balia dei cambiamenti climatici quali l’acqua piovana, il sole o i pulviscoli che si trovano nell’aria.  Questi elementi naturali contribuiscono fortemente alla realizzazione delle opere imprimendo la carta e cambiandone e valenze cromatiche che in una fase successiva vengono fissate attraverso  la plastificazione a caldo ed infine inserite in una cornice di cemento.

La nuova esposizione presentata in galleria si snoda attraverso una quindicina di opere e mette in risalto la durezza e la fragilità dei materiali usati che simbolicamente richiamano la dicotomia dell’essere umano, la sua fragilità e la sua determinazione. Questo stato dell'essere rappresentato artisticamente da Merola viene ben sintetizzato in una citazione letta sui social poco tempo fa: “È bello cedere ogni tanto. Permettersi di non esser sempre di cemento armato, sempre impassibili, adeguati. Bisogna avere il coraggio di dare aria anche ai punti deboli.”

Info

Data: dal 21 Giugno 2019 al 07 Luglio 2019
Luogo: Spazio Espositivo EContemporary
Indirizzo: Trieste - via Crispi 28
Email: cantori.elena@gmail.com
Sito ufficiale: www.elenacantori.com
Orario: dal giovedì al sabato dalle 17 alle 20; gli altri giorni su appuntamento