AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

mercoledì 29 settembre 2021

Affreschi di Casa Bertoli

Affreschi di casa Bertoli, Aquileia. Foto di © Gianluca Baronchelli
Numerosi affreschi impreziosiscono gli interni di Casa Bertoli, tra le residenze più antiche della città. I più noti risalgono al XIV secolo e spaziano dai soggetti sacri alle decorazioni illusionistiche. Se al primo piano, nel salone d’ingresso, una Madonna con Bambino in trono annuncia l’arrivo dello stile di Giotto ad Aquileia, nella stanza accanto le influenze toscane si fondono con la tradizione veneziana, dando origine a un’intensa rappresentazione della Pietà. Nella stessa sala una finta tappezzeria corre lungo le pareti coprendole quasi integralmente: foglie d’acanto, righe simili a passamanerie, balze variopinte e falsi ricami incorniciano come un sipario lo stemma dei conti di Gorizia, avvocati della Chiesa di Aquileia. Nuove pitture furono aggiunte nei secoli successivi per decorare il salone centrale e la scalinata interna di Casa Bertoli, dove scene bizzarre attraggono l’attenzione dei visitatori. Sono invece di origine medievale le caratteristiche losanghe dipinte sulla facciata nei toni del giallo e del rosso.