AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

mercoledì 29 settembre 2021

Storia di Giona

Storia di Giona, Basilica di Aquileia | Foto: © Gianluca Baronchelli
All’interno della basilica, la campata orientale del mosaico teodoriano dell’aula sud è interamente occupata dagli episodi della storia biblica di Giona.

L’intero racconto rappresenta un’allegoria della resurrezione di Cristo, e più in generale, del destino ultraterreno che attende coloro che sono stati battezzati.

I tre momenti salienti della saga dell’Antico Testamento sono ambientati all’interno di un contesto marino, popolato da polpi, seppie, delfini, anatre, e ravvivato da scene di pesca.

Verso nord, il profeta è gettato in mare da una barca e inghiottito da un mostro marino. Verso sud, dopo il tondo con l’iscrizione celebrativa di Teodoro, Giona è rigettato dal mostro dopo tre giorni, mentre nella scena successiva è colto mentre riposa sotto una pianta di cucurbitacee.