Aquileia medievale

Aquileia medievale

L’Aquileia medievale si può apprezzare nei due nuclei rappresentati dall’area basilicale, dove svettano il maestoso campanile e le due colonne superstiti del palazzo patriarcale, e dove si può ammirare l’unico residuo della cinta medievale (arco di San Felice), e dai quartieri abitativi che si snodano lungo via Poppone, con la casa Bertoli, e via Roma, per giungere alla chiesetta delle Vergini lungo il fiume Natissa.
Completando l’itinerario lungo strade campestri, si possono raggiungere l’area archeologica delle mura di VI secolo, e il soppresso cenobio delle monache Benedettine di Monastero.