AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

venerdì 17 settembre 2021

Monastero delle Benedettine

Monastero delle Benedettine ad Aquileia | Foto: © Gianluca Baronchelli
Nella parte orientale di Aquileia sorgeva il Monastero benedettino femminile di Santa Maria, di cui resta traccia nel nome del sobborgo, appunto Monastero. La sua esistenza è documentata fin dal IX secolo.
L’ampio complesso era caratterizzato da un cortile rettangolare porticato, con le celle per le monache. La chiesa con il campanile si apriva con l’ingresso a ovest. 
Il monastero fu soppresso nel 1782, mentre, nel 1852, fu trasformato in un’azienda agricola. La chiesa divenne un grande locale per la raccolta delle uve e la vinificazione. 
Gli scavi effettuati nel 1895 e nel 1949 stabilirono che la chiesa del monastero sorgeva su un edificio ecclesiale paleocristiano risalente al V secolo d.C. Questo edificio era dotato di abside e di nartece antistante (un vestibolo riservato ai catecumeni e ai penitenti) ed era pavimentato con uno splendido mosaico scintillante di colori. Dal 1961 i resti del primo complesso culturale sono visibili all’interno del rustico, che ospita anche il Museo Paleocristiano.

Info

Indirizzo: Piazza Monastero, Aquileia (UD)
Telefono: +39 0431 91035
Orari: Tutti i giovedì dalle 8.30 alle 13.45.
Visite anche su appuntamento
Ingresso: Ingresso gratuito

Dove si trova

Museo Nazionale Paleocristiano

L'edificio che dal 1961 accoglie il Museo Paleocristiano di Aquileia è un originale esempio ...

Itinerario

Aquileia medievale

Le tappe

Video Itinerari

Vedi tutte

Aquileia romana: l’edilizia pubblica

Alla scoperta dei luoghi dove si svolgeva la vita pubblica in età romana. Il Foro, cuore ...

Aquileia romana: l'edilizia privata

L’antica dimora di Tito Macro, tra sontuose sale di rappresentanza e magnifici ...

Aquileia paleocristiana

L’età dell’oro di Aquileia: tra la Basilica paleocristiana e il Museo, scrigno di...

Da non perdere

Vedi tutte

La lunga estate di Aquileia tra arte, cultura e intrattenimento

A Palazzo Meizlik una rassegna celebra il legame di fede e bellezza che unisce Betlemme ad Aquileia, mentre passeggiate serali alla domus di Tito Macro e visite teatralizzate offrono uno sguardo nuovo sulla vita nella città antica. In programma anche concerti e l’iniziativa Calici di Stelle.

Aquileia, il sito Unesco dalle mille vite attraverso 2200 anni di storia

Avamposto militare e croceva dei commerci durante l’età romana, Aquileia fu un importante centro di irradiazione del Cristianesimo. In epoca medievale fu sede del Patriarcato. Nel Novecento divenne simbolo di italianità con il primo cimitero militare dei caduti sul fronte del Carso.