AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

martedì 7 febbraio 2023

PINOCCHIO IMMERSIVE ART EXPERICENCE

PINOCCHIO IMMERSIVE ART EXPERICENCE
PINOCCHIO IMMERSIVE ART EXPERIENCE è la nuova esperienza d’arte multimediale voluta dal Villesse Shopping Centre Management Team per rievocare negli spazi multimediali di EmotionHall la genesi del celebre romanzo di Carlo Lorenzini, in arte Carlo Collodi, dando corpo alle sue suggestioni e alle emozioni proposte nelle pagine e restituendo quei valori universali che hanno reso il libro un capolavoro amato a livello internazionale e Pinocchio il burattino più famoso di tutti i tempi. La mostra è ideata e diretta da Roberto Luciani, Presidente di Medartec Media Experience, prodotta da Medartec Distribution - Media Experiences, con la curatela di Marine Kevkhisvili, gode della collaborazione e del patrocinio della Fondazione Nazionale Carlo Collodi e della collaborazione con Giunti Editore.

Grazie al connubio di elementi digitali e interattivi e ad allestimenti e ricostruzioni teatrali, i visitatori possono ripercorrere le avventure del burattino di legno, attraversando il processo di crescita e di educazione per diventare un bambino a tutti gli effetti. Un percorso altamente emozionante per giungere a una immedesimazione nel personaggio, fino a rivivere in prima persona le sensazioni provate da Pinocchio: se il visitatore è in giovane età può cogliere l’esperienza di una metamorfosi e di una crescita che in quanto bambino non ha ancora esperito, se invece è già adulto può recuperare dentro di sé emozioni spesso dimenticate. La mostra analizza inoltre i personaggi principali del romanzo - pubblicato inizialmente a puntate dal Giornale per i Bambini a partire dal 7 luglio 1881 -  cosa essi rappresentano e come siano funzionali allo sviluppo dei temi valoriali del racconto. Spazio anche per i luoghi della storia, descritti nel loro possibile collegamento all’infanzia dell’autore. 
Il percorso, della durata complessiva di circa 60 minuti, si articola in 2000 mq allestiti in 8 tappe che coinvolgono digitale e reale attraverso pannelli educativi e didascalie, teche e video con animazioni digitali, videomapping interattivo e bozzetti a colori, costumi originali e animazioni in realtà aumentata, burattini kinetici e teatro virtuale, fino ad arrivare all’esperienza immersiva vera e propria.

A completare il percorso, una APP scaricabile sul proprio smartphone permette al visitatore di acquisire informazioni sulla mostra, comprare i biglietti online, scattare dei “funny selfies” per postarli sui propri social e vivere, attraverso il proprio dispositivo, la realtà aumentata presente all’interno della mostra. Prevista inoltre una “Caccia al tesoro” con 7 quesiti che consente ai più piccoli di scoprire curiosità e memorizzare alcuni aspetti importanti del racconto.  
Infine “Pinocchio va a scuola”: un progetto speciale dedicato alle scuole dell’infanzia, alle primarie e alle secondarie di primo grado grazie al quale vengono forniti agli insegnanti supporti on-line gratuiti e schede didattiche sul romanzo e sull’autore, utili anche come fase preliminare alla visita in loco. 

La mostra - culturale, ludica ed educativa -  è fruibile a tutte le età, non ha bisogno di particolari conoscenze se non del desiderio di lasciarsi emozionare e di divertirsi.

LE DICHIARAZIONI

Fin dalla sua apertura Emotion Hall, la prima arena immersivo permanente d’Italia, ha voluto riproporre secondo i linguaggi dell'arte contemporanea, il dialogo e la fusione tra arte, comunicazione, tradizione e cultura pop. La scelta di ospitare questa nuova mostra dedicata a Pinocchio si basa sullo stesso leit motiv, approfondire attraverso un’icona mainstream la connessione tra passato e presente, catalizzando l’attenzione su valori universali. Quella del burattino di legno più famoso al mondo è infatti la storia più vicina a coloro i quali si rivolge questa nuova esperienza immersiva: le  giovani generazioni con le loro scelte e la loro sensibilità dovranno affrontare le sfide del futuro - dichiara Nicola Bustreo, Direttore Artistico di EmotionHall Una nuova iniziativa che è una nuova sfida anche per EmotioHall e che siamo particolarmente onorati ci veda collaborare con realtà di primo piano come la Fondazione Collodi e la creatività di Medartec. Siamo lieti che insieme a noi ci sia Giunti Editore e che il progetto abbia ispirato la creatività dell’artista Fabio Magnasciutti

Nell’ultimo decennio – illustra Roberto Luciani, Presidente di Medartec e ideatore della mostra “Pinocchio, immersive Art experience” - la multimedialità applicata al campo dell’arte ha ampliato sensibilmente i confini dell’apprendimento, permettendone una maggiore comprensione attraverso le esperienze sensoriali degli stessi visitatori. L’utilizzo di questi mezzi innovativi per la divulgazione della conoscenza non si sta limitando solo ai grandi artisti, ma è oggi applicato a personaggi non reali che hanno comunque segnato profondamente il nostro passato. All’EmotionHall prende infatti forma e vita, tra arte, cultura e spettacolo, Pinocchio, il “bambino” italiano più famoso al mondo. Qui viene raccontato a tutti, piccini e grandi, attraverso un cammino che ci fa rivivere in prima persona la metamorfosi virtuosa del burattino. Il tutto avviene in un percorso immersivo, non solo virtuale, dove ci ritroviamo all’improvviso nello stomaco del terribile pesce-cane incontrando Geppetto che sta cercando il suo Pinocchio, per poi attraversare una galleria dei bozzetti in Realtà Aumenta, finendo a vivere una trasformazione kinetica che da burattini di legno ci fa diventare bambini. Ormai divenuti tutti piccoli ci facciamo intrattenere da un teatrino olografico dove ci si potrà divertire con “Le Avventure di Pinocchio", fino poi ad immergersi in una straordinaria ed emozionante proiezione immersiva realizzata interamente in 3D. Qui rimane impossibile non farsi trascinare nel fantastico e meraviglioso mondo di Pinocchio, attraverso i colori, musica e forme artistiche che risvegliano le emozioni più nascoste presenti dentro di noi.”

Le proiezioni olografiche di Collodi, l’esposizione dei libri reali e virtuali, dei costumi di Elena Mannini o dei bozzetti tradizionali realizzati per l’evento” - prosegue Marine Kevkhishvili, curatrice della mostra - “catturano l’attenzione dei visitatori di ogni gusto e di ogni età. La mostra, adatta a tutti, è ricca di contenuti: parte dalla storia del libro e dai suoi valori, per portarci a ripercorre le meravigliose avventure del burattino di Collodi scoprendo che in ognuno di noi ha sempre vissuto Pinocchio, un Pinocchio tutto nostro.  È grazie a lui che siamo alla perenne ricerca di terre sconosciute e di emozioni mai vissute; perché alla fine Pinocchio è il nostro alter ego, la parte dell’io più nascosto”.

L’esibizione è organizzata in diversi ambienti comunicanti tra di loro con l’intento di stimolare un’emozione e un coinvolgimento crescen= dall’inizio alla fine. Il percorso di PINOCCHIO IMMERSIVE ART EXPERIENCE si snoda in otto tappe che approfondiscono la storia del libro e quella dei suoi personaggi:
  1. Area introduttiva: attraverso pannelli educativi si racconta l’origine de “Le Avventure di Pinocchio: storia di un burattino”, di cui alcune copie delle prime edizioni sono esposte nelle teche presenti, e il periodo storico in cui il libro è ambientato, mentre un ologramma di Carlo Lorenzini, alias Collodi, racconta gli aneddoti che lo hanno portato alla scrittura di un racconto universale.
  2. Sala dei valori: qui si approfondiscono i valori morali universali su cui la storia è incentrata attraverso pannelli e didascalie, un video con animazioni digitali in cui Pinocchio reagisce agli elementi valoriali che lo perseguitano e con un’esperienza di videomapping interattivo dove le pagine di alcuni libri si animano con bozzetti illustrativi e con dei valori che appaiono e scompaiono in continuità.
  3. Sala dei personaggi: qui si possono conoscere tutti i personaggi di Pinocchio per quello che essi rappresentano nel racconto grazie ai pannelli che descrivono la loro delineazione allegorica e all'installazione dei costumi originali di Elena Mannini, pluripremiata costumista di scena - nominata ai “Nastri d’Argento” e ai “David di Donatello”, con all’attivo oltre 200 collaborazioni tra film, opere liriche, sceneggiati televisivi, spettacoli di prosa e di balletto, sia in Italia che all’estero -, che ce li restituisce così come nella famosa rappresentazione teatrale di Italo dall’Orto.
  4. Sala del pesce-cane: il visitatore, camminando su una suggestiva riproduzione del mare, entra nella bocca del pesce avvolto dal suono delle onde e viene richiamato da Geppetto, che si trova in fondo alla pancia dell’animale. La suggestione porta il visitatore a vivere la sensazione di essere lui stesso il burattino e di incontrare il proprio babbo.
  5. Sala dei bozzetti: lungo il percorso sono esposti 30 bozzetti a colori liberamente ispirati alle prime illustrazioni de “Le Avventure di Pinocchio” con le didascalie che riassumono il racconto originale e che permettono al visitatore di ricordare la storia del libro italiano più famoso al mondo. Qui è possibile vivere una magica esperienza grazie a una APP e ai tablet che permettono di attivare cinque animazioni in realtà aumentata.
  6. Sala della metamorfosi: ad attendere il visitatore in questa sala ci sono delle stazioni dove, attraverso una spettacolare esperienza kinetica si potrà vivere la metamorfosi da spettatore a bambino. Un video emozionale farà conoscere i luoghi dove è stata ambientata la storia. Nell’avvicinarsi al teatrino, in un contesto di sfere kinetiche luminose, si potranno ammirare le marionette di Mangiafoco, il temutissimo burattinaio.
  7. Teatrino virtuale: nelle vesti di cantastorie Collodi ripercorre l’intero racconto e fa incontrare i personaggi nelle 6 scene più iconiche attraverso un teatro virtuale di 25 minuti animato da attori olografici con i costumi dello spettacolo di Italo Dall’Orto.
  8. Sala Immersiva: grazie alla multiproiezione l’ultimo spazio della mostra è interamente dedicato all’immersione nelle emozioni vissute da Pinocchio. Per 20 minuti circa vengono rigeneratti in modo artistico ambienti, suoni e immagini per far diventare il visitatore davvero protagonista della storia.
L’esibizione è arricchita da una serie di iniziative speciali, delle vere e proprie esperienze che hanno l’obiettivo di contribuire a emozionare ulteriormente i visitatori.

1. 
Video animazione di Fabio Magnasciutti: l’artista Fabio Magnasciutti, noto illustratore e vignettista, con all’attivo numerosi libri e collaborazioni con programmi televisivi nazionali, docente allo IED di Roma e fondatore della scuola di illustrazione Officina B5, ha realizzato appositamente un’animazione ispirata alla mostra e alla figura di Pinocchio.

2. 
Animazioni della Galleria del Meeting Place Tiare Shopping: la Galleria del Meeting Place Tiare Shopping ospiterà alcune rappresentazioni estemporanee che riproporranno alcune scene dalle pagine del libro. DireJe da Lorenzo Zuffi, le performance avranno luogo dalle 15.30 alle 18.30 nelle seguen= date: 27 e 28 novembre; 4, 5, 8, 11, 12, 18, 19, 23, 24, 26, 27, 28, 29, 30 dicembre; 2, 5, 6, 8, 9 gennaio 2022. Solo il 26 novembre, l’orario delle performance sarà 18.00-20.00.

3. 
Installazione di un Pinocchio gigante: Nella Galleria del Meeting Place Tiare Shopping sarà infine ospitato un burattino di legno di oltre 4 metri di altezza, creato da Yawcom, che darà ulteriori suggestioni a grandi e piccini.

Info

Data: dal 19 Novembre 2021 al 31 Agosto 2022
Luogo: EmotionHall - Tiare Shopping
Indirizzo: Villesse - Loc. Maranuz 2
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 21

Vedi anche