CHIESE

Chiesa delle Vergini

Il piccolo edificio attuale a pianta rettangolare, costruito da privati nel 1833, sorge nei pressi del fiume Natissa, laddove questo descrive un’ampia ansa. L’edificio insiste su una chiesa più antica (XV secolo?), a sua volta eretta su una poderosa struttura di età romana.
L’intitolazione ricorda l’episodio del martirio di quattro vergini, Tecla, Erasma, Eufemia e Dorotea. Secondo il racconto delle leggende medievali, esse erano quattro fanciulle aquileiesi, che furono battezzate dal primo vescovo, sant’Ermacora, sulle sponde del Natissa e trovarono la morte per essersi rifiutate di abiurare alla nuova fede. Sulla veridicità dell’episodio e delle origini aquileiesi delle quattro vergini non vi sono tuttavia documenti probanti: è possibile invece che Tecla sia da identificare con la discepola di San Paolo, Eufemia con la nota martire di Calcedonia, Dorotea con l’omonima santa di Cesarea di Cappadocia.
   

INFORMAZIONI

  • Indirizzo: Località Durida, Aquileia (UD)