AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

mercoledì 29 settembre 2021

Sezione III.1, la statua di Augusto

Statua dell'imperatore Augusto, Museo Archeologico Nazionale di Aquileia | Foto: ©Alessandra Chemollo
Nella sezione del Museo archeologico nazionale dedicata allo spazio pubblico vengono presentati i luoghi della vita politica, economica, religiosa e istituzionale di Aquileia.

Le statue in marmo che ritraggono alcuni membri della famiglia giulio-claudia, che regnò nel I secolo d.C., dovevano senza dubbio appartenere a un prestigioso edificio.

La statua di Augusto, di dimensioni superiori al vero, ritrae l’erede di Cesare nelle vesti di pontefice massimo, la suprema carica sacerdotale, avvolto da un’ampia toga che gli copre il capo, in segno di rispetto verso gli dei.

La scultura è stata rinvenuta nel 1879 assieme all'immagine dell'imperatore Claudio che indossa invece il mantello militare (paludamentum). Nello stesso punto sarebbe riemersa, nel 1894, un’altra statua, l’unica di figura femminile, che è possibile identificare, grazie a un’iscrizione, con Antonia Minore, madre di Claudio.

Il gruppo, forse in origine collocato nel complesso del foro, avrebbe fatto parte di un ciclo di immagini destinate ad esaltare la casa imperiale. È probabile che i luoghi o gli edifici di Aquileia dove questo gruppo mostrò a tutti il peso dell'autorità centrale siano cambiati nel corso dei secoli.

Altre opere - Museo Archeologico Nazionale di Aquileia