AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

mercoledì 29 settembre 2021

Sezione IV, l’urna in alabastro

Urna di alabastro presso il Museo Archeologico Nazionale ad Aquileia. Foto di © Gianluca Baronchelli
Arriva dal lontano Egitto e colpisce per l’eleganza esotica questa rara urna ritrovata ai primi del Novecento in una necropoli a Nord della città di Aquileia.

A renderla speciale è il prezioso materiale di cui è composta, l’alabastro, che la distingue dalle più comuni urne in terracotta, pietra, vetro o metallo rinvenute in altre tombe.

Insieme alla materia prima utilizzata, la sua raffinata lavorazione fa pensare che contenesse le ceneri di un personaggio importante o legato a una famiglia di grande prestigio.  Al suo interno i resti del defunto erano raccolti in un telo di lino, prima che il recipiente fosse avvolto in un drappo di tessuto e adagiato su uno strato di calce all’interno di una più capiente urna in pietra.

Altre opere - Museo Archeologico Nazionale di Aquileia