AQUILEIA

PATRIMONIO DELL'UMANITÀ

giovedì 25 luglio 2024

Gallerie Lapidarie, l’ara di Maia Severa

L'ara di Maia Severa presso le Gallerie Lapidarie del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, Courtesy of Museo archeologico nazionale di Aquileia | Foto: © Gianluca Baronchelli
Una fanciulla adorna di gioielli è intenta a guardarsi allo specchio. Con una mano accarezza una colomba, simbolo di bellezza, che le è volata in grembo.

È la giovane Maia Severa, scomparsa prematuramente intorno alla metà del I secolo d.C., la cui immagine è giunta fino a noi in un bassorilievo scolpito sulla sua tomba.

La lapide fu ritrovata nel 1910 durante gli scavi condotti nelle necropoli a Nord-Est di Aquileia. Originariamente ornava il fianco di un maestoso altare, posto al centro del sepolcro di famiglia di Quinto Albio Aucto.


Altre opere - Museo Archeologico Nazionale di Aquileia